Domenica, 24 Settembre 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
EVENTI E SPETTACOLI
E-mail Stampa PDF

In Nomine Lucis, Chigiana International Festival and Summer Academy 2017

Bookmark and Share
7 luglio - 31 agosto. Ritorna il leggendario "Premio Chigiana", che inaugura il Festival
Dal 700 al XXI secolo, un'intensa e appassionante estate di musica a Siena: grandi interpreti della concertistica mondiale in inediti incontri, eventi esclusivi ed una programmazione classica che incontra il grande pubblico

palazzochigisaraciniGP650In nomine lucis è il suggestivo titolo scelto quest’anno dall’Accademia Chigiana per il Chigiana International Festival and Summer Academy 2017 che si terrà a Siena dal 7 luglio al 31 agosto. Un appuntamento che si conferma come il primo Festival in Italia di ampio respiro internazionale strettamente collegato all’alta formazione, alla produzione contemporanea e alla diffusione musicale, con particolare attenzione alla promozione dei nuovi talenti, storica missione dell’Istituzione. Presieduta da Marcello Clarich e sotto la direzione artistica di Nicola Sani, l'Accademia Chigiana, profondamente rinnovatasi nelle strategie operative e negli obiettivi, è oggi una delle realtà più interessanti nel contesto europeo nel campo della programmazione concertistica, operistica e contemporanea all’insegna delle nuove forme di spettacolarità.

“È un grande onore per l’Accademia Chigiana poter presentare il Chigiana International Festival di quest’anno presso la prestigiosa sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri - dichiara il Presidente Marcello Clarich -. Per noi Palazzo Chigi è come sentirsi ‘a casa’. Mi riferisco al profondo legame che unisce Siena e Roma in un intreccio di cultura, religione, politica e arte, grazie anche ai nobili senesi Chigi che, dal Rinascimento, lasciano tracce significative del loro insediamento a Roma. E questa sede ne è una testimonianza.

Eccoci, quindi, in un contesto a noi familiare, che ci consente di raccontare con maggiore partecipazione l’attività più intensa dell’Accademia, fatta non solo della rinomata scuola di alta formazione, che ci rende onore nel mondo, ma anche di un Festival studiato per coinvolgere pubblici eterogenei, dalle esigenze diverse; un Festival dove innovazione, contemporaneità e multimedialità sono ancora una volta protagoniste.

Se ‘In nomine lucis’ è il filo conduttore di tutto il Festival - prosegue Clarich - l’appuntamento più luminoso di questa edizione 2017 è la serata inaugurale, di premiazione del Premio Chigiana, il prestigioso riconoscimento internazionale istituito dall’Accademia negli anni ‘80 a favore di giovani, seppur già affermati, talenti, che riparte quest’anno dopo alcuni anni di assenza dalle scene, in una formula rinnovata. Avremmo avuto difficoltà a raggiungere questo ambizioso traguardo, se non fossimo stati affiancati da un partner lungimirante e particolarmente affezionato alla Chigiana; i miei ringraziamenti, quindi, vanno al Rotary, in particolare al Distretto 2071, che ha creduto nella qualità del progetto e si è assunto l’impegno a sostenerlo. Un modello di mecenatismo da seguire.”

Il Festival estivo, dal 2015 interamente ripensato nella struttura e nell’offerta culturale e di spettacolo, riunisce in un unico e innovativo programma tutta la stagione concertistica dell’Accademia Chigiana, articolata in aree tematiche.

Forte di un passato che ha visto a Siena protagonisti assoluti della scena musicale, l’edizione 2017 del Chigiana International Festival ospiterà musicisti del più alto livello internazionale; tra gli altri Daniele Gatti, Salvatore Accardo, Boris Belkin, Alain Meunier, Kim Kashkashian, Lilya Zilberstein, David Krakauer, Enrico Fink, Stefano Battaglia, Eliot Fisk, Patrick Gallois, Christian Schmitt, David Geringas, Antonio Meneses, Alessandro Carbonare, Jonathan Stockhammer, Bruno Giuranna, Silvia Belfiore, Antonio Caggiano, Ian Fountain, Pino Ettorre, solo per citarne alcuni. A loro si affiancheranno complessi strumentali e vocali quali l'Orchestra della Toscana, l’Orchestra Giovanile Italiana e l’Orchestra dei Conservatori della Toscana, il Quartetto Prometeo, l'Ensemble Überbrettl, il Chigiana Percussion Ensemble, il nuovo Coro della Cattedrale di Siena "Guido Chigi Saracini" ed altri ancora. Ai grandi interpreti si aggiungono i tanti giovani talenti provenienti dai corsi di perfezionamento dell'Accademia Chigiana, che avremo la possibilità di ascoltare in anteprima, alla partenza del loro viaggio per i grandi palcoscenici internazionali.

"Questa nuova edizione del Chigiana International Festival - dichiara il direttore artistico Nicola Sani - è forse quella che in assoluto rappresenta meglio il nuovo corso dell'Accademia Chigiana di Siena, che punta a qualificarsi quale iniziativa di riferimento in campo nazionale ed internazionale nel rapporto tra alta formazione, produzione e diffusione del grande repertorio musicale. La forte connessione tra il Festival e l'Accademia, di cui questa è il motore propulsivo e il nucleo portante da cui vengono irradiate tutte le iniziative di spettacolo, di divulgazione e di dialogo; il radicamento nel territorio, per quanto riguarda sia i complessi artistici coinvolti sia le istituzioni partner (dal Rotary Club Siena Est all'Istituto Franci di Siena, dal complesso museale Santa Maria della Scala a Siena Jazz, dal Teatro di Sinalunga ad un'ampia articolazione di altre istituzioni culturali della città e della Regione); l'ampliamento del ventaglio delle collaborazioni con alcune tra le principali istituzioni internazionali dedicate alla formazione musicale e allo spettacolo lirico e sinfonico; la sinergia sempre più forte tra gli allievi e i docenti per produrre nuove occasioni di spettacolo; l'attenzione ai linguaggi contemporanei, alle nuove sonorità connesse anche all'uso delle nuove tecnologie e dei linguaggi intermediali; la programmazione di concerti ideati appositamente per il Festival, in cui grandi interpreti interagiscono dando luogo a straordinarie ed inedite esecuzioni in esclusiva per la Chigiana; la grande apertura ai giovani tramite finestre di incontro e dialogo che utilizzano in maniera estensiva i social network e i nuovi media; il costante dialogo con il pubblico tramite gli appuntamenti e gli incontri dedicati agli avvenimenti della manifestazione durante tutto il suo svolgimento: tutto ciò fa del Chigiana International Festival and Summer Academy un'occasione unica per conoscere la grande musica classica in tutte le sue articolazioni e nel suo incontro con le nuove generazioni e le dinamiche del nostro tempo. Accademia e Festival sono sempre più collegati in un unico progetto di programmazione; tra gli eventi principali il concerto del corso di direzione d'orchestra tenuto da Daniele Gatti, il 10 agosto al Teatro dei Rozzi, in cui i migliori giovani direttori d'orchestra interpreteranno due capolavori assoluti del tardo romanticismo e dell'impressionismo quali la Sinfonia n. 1 di Gustav Mahler e La Mer di Claude Debussy alla testa dell'Orchestra Giovanile Italiana.

Tra le iniziative più rilevanti dell’intera manifestazione sarà la ripresa dopo molti anni di assenza dello storico e prestigioso “Premio Chigiana", dedicato alle nuove generazioni e ai talenti emergenti, completamente rinnovato nella formula e nella struttura organizzativa (regolamento e calendari, così come gli appuntamenti concertistici, sono consultabili sul sito www. chigiana.it). L'inaugurazione del Chigiana International Festival 2017 avverrà proprio con la serata finale del Premio, il 7 luglio alle 21.15 al Teatro dei Rinnovati. I giovani concorrenti verranno presi in considerazione non solo se indicati da professionisti della musica internazionale, ma anche dalla giuria nominata dall'Accademia, che potrà valutare al meglio le candidature anche tramite videoaudizioni. Tramite questo processo di selezione si giungerà alla finalissima a Siena il 7 luglio (data di inaugurazione del Festival) dove i primi due concorrenti si sfideranno in un entusiasmante concerto con l'Orchestra della Toscana diretta da Jonathan Stockhammer. Quest’anno le audizioni si svolgeranno a New York, a Mosca e a Bruxelles.

L’Accademia Musicale Chigiana ha sempre mostrato, nel corso della sua lunga e prestigiosa storia, un’attenzione particolare verso la musica contemporanea. La programmazione del Festival 2017 si annuncia particolarmente attenta alla contemporaneità, unendo la grande tradizione del repertorio classico alla produzione del nostro tempo, sul modello di altre esperienze europee del periodo estivo come Lucerna, Verbier, Salisburgo, Aix-en-Provence. Il Chigiana International Festival and Summer Academy 2017 dedica una linea specifica della propria programmazione a Salvatore Sciarrino, in occasione del suo settantesimo compleanno. Oltre ad un concerto tematico interamente dedicato al grande compositore siciliano, in molti concerti dei grandi artisti nel cartellone del Festival saranno presenti sue composizioni, delineando un avvincente itinerario che si snoda lungo tutta la durata della manifestazione.

In tema di ricorrenze, un evento speciale è dedicato ad un importante compositore del Novecento, Giovanni Salviucci (il 24 luglio a Palazzo Chigi Saracini), scomparso nel 1937 a soli vent'anni. Una figura da riscoprire, anche alla luce della recente valorizzazione delle sue fonti d'archivio, custodite presso la Fondazione Cini di Venezia. Nell'ambito dell'Omaggio a Salviucci, presentato dal critico musicale Giordano Montecchi, verrà eseguito in prima mondiale il suo Quartetto per archi in do maggiore del 1932, recentemente ritrovato.

Inoltre un concerto verrà dedicato alla figura di Riccardo Brengola (il 10 luglio a Palazzo Chigi-Sarcini) nel centenario della nascita, primo violino e protagonista assoluto delle leggendarie formazioni del Quintetto e Sestetto Chigiano d'archi.

Uno straordinario ed esclusivo "happening" musicale è dedicato ad una composizione "iconica" della musica del XX secolo: in collaborazione con Siena Jazz verrà realizzata un'esclusiva esecuzione del capolavoro di Terry Riley "In C" (il 3 agosto in Piazza Provenzano), opera cruciale del minimalismo, con la partecipazione di straordinari interpreti, quali David Krakauer, David Geringas, Alessandro Carbonare, Pino Ettorre, accanto al Chigiana Percussion Ensemble e a giovani allievi della Chigiana e di Siena Jazz, per la concertazione e direzione di Antonio Caggiano.

Le manifestazioni del Festival saranno articolate per aree tematiche, con proposte che vanno dalla musica del ‘700 alle nuove sonorità, in collegamento organico con le attività didattiche e di formazione dell’Accademia. Le aree tematiche sono le seguenti:

- "Today" dedicata alla musica di oggi e ai nuovi linguaggi della contemporaneità.

- "Expanded", dedicata alla teatralità del suono

- "Legends", i grandi Maestri chigiani in concerto

- "Factor", i giovani allievi dei corsi di alta formazione dell’Accademia, nel loro concerto di debutto e di avvio alla carriera

- "Mix", i concerti e gli eventi speciali in collaborazione con grandi istituzioni ed enti culturali e musicali del territorio

- "Off the wall", concerti ed eventi organizzati al di fuori della città di Siena e in località di particolare interesse paesaggistico e ambientale

- "Lounge", gli incontri con il pubblico, con l’introduzione alle principali manifestazioni del Festival e con guide all’ascolto

Al titolo della manifestazione In Nomine Lucis - da una celebre composizione per organo di Giacinto Scelsi - sono legati due eventi speciali che vedono protagonista il neonato Coro della Cattedrale di Siena "Guido Chigi Saracini", diretto da Lorenzo Donati, dedicati alle creazioni di autori che hanno collocato la luce all'interno della loro poetica: dalle polifonie vocali cinquecentesche distribuite nello spazio (Thomas Tallis e Alessandro Striggio) al Novecento di Pärt, Ligeti e Scelsi (il 6 e 7 agosto nella Cattedrale di Siena e nell'Abbazia di San Galgano).

Dopo la positiva prima esperienza dello scorso anno, ritorna Chigiana RadioArte, un progetto realizzato con Inner Room, a cura di Federico Fusi. "Chigiana RadioArte" è la prima webradio collegata ad un Festival di grande tradizione musicale, dedicata alle nuove sonorità. Per l'intera durata del Festival l'emittente online (fruibile da qualsiasi dispositivo mobile e computer collegato ad internet con ascolto in alta definizione) trasmetterà 24 ore su 24 programmi tematici dedicati ai principali autori di Sound Art e di nuova musica, in collaborazione con i più importanti centri di produzione internazionali, con informazioni sulle opere e sui singoli autori.

In collaborazione con il Santa Maria della Scala di Siena, verrà realizzato un percorso sonoro all'interno degli spazi del complesso museale dedicato alla musica di Giacinto Scelsi, che sarà possibile fruire tramite ascolto in cuffia con una nuova tecnologia di ascolto ambientale. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Fondazione Isabella Scelsi di Roma.

Nel 2017 proseguirà infine Tell Me Chigiana, iniziativa inaugurata con successo nel 2015 e rivolta alla formazione di giovani professionisti nell’ambito della critica giornalistica online. Sono previsti workshop in giornalismo musicale online, collegati alla rete e ai social network: i giovani giornalisti partecipanti, vincitori di un’apposita selezione, potranno seguire un ciclo di seminari sulla comunicazione e scrittura musicale sul web tenuti da alcuni tra i più apprezzati nomi del giornalismo musicale di oggi. Faranno parte di una vera e propria redazione per la comunicazione digitale che racconterà gli eventi, le attività e i concerti della Chigiana. Le loro corrispondenze appariranno in tempo reale in rete su un apposito canale dedicato e saranno fruibili anche tramite il sito internet della Chigiana.

Il Chigiana International Festival and Summer Academy 2017 si realizza grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Toscana, Banca Monte dei Paschi di Siena, Consorzio del Vino Chianti Classico, Lega del Chianti, Cecchi Vini, Comune di Siena, Opera della Metropolitana e Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino, Santa Maria della Scala, Siena Parcheggi, Finanziaria Senese di Sviluppo, Konika e alla recente collaborazione con Ferrovie dello Stato. Un ringraziamento speciale va al Rotary Club Siena Est e al Rotary Club Siena, oltre che al Distretto Rotary 2071 per la serata di inaugurazione. Inoltre, su alcuni progetti, si ringraziano le Università degli Studi e per Stranieri di Siena, i Comuni di Castellina in Chianti, Sinalunga, Sovicille e Pienza, la Pro Loco di Casole d’Elsa, l’Associazione Culturale E20 Virtus di Poggibonsi, il Festival Quartetto d’Archi di Loro Ciuffenna, la Compagnia Corps Rompu, l’Associazione “Amolamiaterra”.
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
banner-web-300x250-01-B_2_2
300x250_estra_SIENA_FREE
Simply_Cars_2017-08_Siena-Free_300x600px_2017-08-11
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER